Il comandante della Polizia Municipale di Amaseno presterà servizio anche per Castro dei Volsci

Nell’ambito del processo di riorganizzazione nei rapporti tra Enti Locali, che consente l’utilizzo al personale dipendente dei comuni fino a 5000 abitanti, di prestare la propria opera anche al di fuori dell’ente stesso, il Comune di Castro dei Volsci, con apposita domanda ha formalmente chiesto (nota protocollo n° 3880 del 13/06/2012) al Comune di Amaseno di potersi avvalere delle prestazioni del comandante della Polizia Locale Amasenese, Capitano Vincenzo Capoccetta, per il potenziamento degli Uffici di Polizia Municipale di Castro dei Volsci, nel periodo dal 15 Giugno p.v. e fino al 30 Settembre per un totale di 12 ore settimanali, come recita la legge stessa.
Questo tipo di rapporto di lavoro, regolato da un articolo di legge inserito nella Finanziaria 2005, consente al dipendente in questione, una volta che ci siano l’assenso dei due enti nonché del lavoratore, di prestare la propria opera, oltre il normale orario di lavoro nell’ente dove è svolta l’attività lavorativa principale, anche presso altro ente purché non venga superata la soglia delle 48 ore settimanali.
L’accordo, prorogabile, può perdere validità per decisione consensuale di entrambi gli enti o se anche uno solo dei soggetti coinvolti decide unilateralmente di recedere, ovviamente con un minimo preavviso previsto per le diverse circostanze.
Restano invariate tutte le norme riguardanti l’organizzazione del lavoro, riguardo a normativa infortunistica, dei diritti e del trattamento economico: il rapporto resta quello normale tra ente e dipendente, l’opera svolta presso l’ente secondario è paragonabile a un “prestito” di personale, se ci passate il termine.
Tutta la documentazione è consultabile accedendo a questa pagina.

http://feeds.feedburner.com/blogspot/kuyeF

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*