Le nuove frontiere dell’integrazione

Castro dei Volsci
Castro dei Volsci

CASTRO DEI VOLSCI – Dal comune di Castro dei Volsci un bell’esempio di accoglienza che funziona. Come di integrazione. Stiamo parlando di un programma che vede un gruppo di richiedenti asilo lieti di mettersi a disposizione della collettività che li ospita, per dimostrare tutta la loro buona volontà per essere considerati parte integrante del contesto sociale di riferimento. Così, da ieri mattina, ben 11 giovani africani, ospitati da oltre un anno in una struttura in località San Sosio, si sono presentati all’appello per cominciare i loro lavori ritenuti utili alla collettività. Tutto secondo un’apposita convenzione sottoscritta dal comune con la cooperativa sociale Diaconia che gestisce l’accoglienza in sintonia con la Diocesi di Frosinone. In pratica, i richiedenti asilo saranno di supporto esterno al decoro urbano, mettendosi a disposizione delle esigenze dell’ente. Che non pagherà un solo centesimo per le prestazioni. Anzi, proprio in questi giorni il comune ha visto trasferire sul proprio conto da parte dello Stato, ben diecimila euro proprio per la presenza del gruppo di richiedenti asilo sul territorio da oltre un anno. Come ci ha riferito lo stesso sindaco Massimo Lombardi, non c’è stato mai alcun problema legato alla permanenza sul territorio di queste persone, mai nessuna lamentela, né da parte dei cittadini né da parte degli stessi migranti. Anzi la voglia di integrazione e di stare insieme alla gente del posto si è palesata da subito, sfociando adesso in atti concreti. Già qualche settimana fa i richiedenti asilo “castresi” avevano partecipato volontariamente alla Prima Giornata del decoro urbano, ripulendo la cittadina insieme ad altri volontari del posto, dialogando con loro, mangiando un panino con loro. Felici di dimostrare che non vogliono essere un peso per chi li accoglie, anzi, mettendo a disposizione tutte le proprie energie e capacità. Cosa che sta ora avvenendo grazie alla convenzione in cui, da subito, ha creduto il sindaco Massimo Lombardi, coadiuvato dal consigliere Gaetano De Padua, già assessore alle politiche sociali. <>.
MARCO BRAVO

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*