Colline Pontine DOP, nasce il consorzio per la tutela e valorizzazione dell’olio extra vergine di oliva della provincia di Latina

Colline Pontine DOP
Colline Pontine DOP

Nel mese di maggio si è costituito il Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione dell’Olio Extravergine di Oliva Colline Pontine DOP. A darne notizia è il Presidente del CdA Alfredo Cetrone, imprenditore agricolo di Sonnino, “da sempre impegnato nella produzione di Olio Extravergine di Oliva di qualità, ed in particolare di quello certificato con la Denominazione di Origine Protetta Colline Pontine”.

“Il Presidente – si legge in una nota a margine della nascita del Consorzio – ricorda, infatti, che il procedimento amministrativo finalizzato all’ottenimento della DOP sull’Olio Extravergine di Oliva Colline Pontine si era già concluso nel 2010 con la pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, del Regolamento (UE) n. 259/2010 della Commissione del 25.3.2010, con il quale la denominazione Colline Pontine (DOP) è stata iscritta nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette, fino ad oggi, però, non si è mai provveduto ad istituire il Consorzio di Tutela di questa importante DOP”.

Già da tempo, inoltre, opera nella filiera la società consortile 3A-PTA in qualità di Organismo di Controllo incaricato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per la certificazione delle produzioni di olio che possono fregiarsi del marchio DOP Colline Pontine. Mancava pertanto un importante organismo, appunto il Consorzio di Tutela e Valorizzazione, che affiancasse l’Organismo di Controllo e il Ministero delle Politiche Agricole per l’espletamento delle attività di tutela dalle contraffazioni e di promozione sul territorio.

Il Presidente Alfredo Cetrone esprime pertanto grande soddisfazione per la costituzione del Consorzio destinato a colmare l’unica lacuna ancora esistente nella filiera dell’Olio Extravergine Colline Pontine DOP ed informa che è già stata avanzata, al MiPAAF e alla Regione Lazio, richiesta ufficiale di riconoscimento come Consorzio di Tutela ai sensi dell’art. 14 della Legge 526/99, atteso che gli olivicoltori aderenti rappresentano oltre i 2/3 della produzione certificata dall’Organismo di Controllo.

“L’avvenuta costituzione del Consorzio ed il prossimo riconoscimento da parte del Ministero delle Politiche Agricole rappresentano senz’altro un importante contributo per lo sviluppo socio economico della filiera olivicola oleica dell’areale della DOP Colline Pontine, che comprende i seguenti 25 comuni della provincia di Latina: Aprilia, Bassiano, Campodimele, Castelforte, Cisterna di Latina, Cori, Fondi, Formia, Itri, Lenola, Maenza, Minturno, Monte San Biagio, Norma, Priverno, Prossedi, Roccagorga, Rocca Massima, Roccasecca dei Volsci, Santi Cosma e Damiano, Sermoneta, Sezze, Sonnino, Spigno Saturnia, Terracina”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*