La regione Lazio finanzia i beni confiscati alle mafie, 70 mila Euro per l’Auricola

Dalla Regione Lazio 640 mila euro destinati a 10 amministrazioni locali e ad un’associazione per la ristrutturazione di 11 beni confiscati alle mafie. Tra questi c’è anche l’Auricola di Amaseno, che potrà ricevere fino a 70 mila euro per la sua rinascita.

Così Daniela Bianchi, Consigliera Regionale del gruppo “Insieme per il Lazio” e vice-Presidene della Commissione Cultura alla Pisana.

“In questi mesi abbiamo collaborato fianco a fianco con il Comune e il territorio per far rinascere un luogo meraviglioso che ha un’abbazia, spazi al coperto, un oliveto, sale conferenze e un ristorante in passato gestito dalla camorra. Come per la Villa dei Casamonica a Roma che pochi giorni fa il Presidente Zingaretti ha consegnato all’Associazione Angsa per l’accoglienza di bambini autistici, puntiamo a restituire alle comunità ciò che la malavita ha sottratto. E non lo facciamo con convegni e belle parole, ma con azioni concrete come quella di oggi”.

“Il risultato raggiunto è solo un’ulteriore tappa di un impegno costante sia a livello regionale, con il Presidente dell’Osservatorio regionale per la sicurezza e la legalità Gianpiero Cioffredi, l’Assessore Regionale Rita Visini e il presidente Zingaretti, e sia al livello locale. In particolare, per quanto riguarda l’Auricola di Amaseno, del sindaco Antonio Como. Un bel messaggio a tutto il territorio che dimostra come le mafie possano essere combattute facendo ognuno la propria a parte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*