… al via il nuovo anno scolastico: aprono le cucine dell’alberghiero

Ceccano – Viaggio sensoriale nelle cucine dell’alberghiero di Ceccano, diretto dalla professoressa Alessandra Nardoni con sede retta dal professor Crocca. Non tutti sanno che l’attività di laboratorio culinario è partita alla grande nell’Iss fabraterno. Entrare ed essere ricevuti in queste fucine di sapori, in queste incubatrici di talenti è un onore ed una grande gioia per il palato. Viaggio nel gusto, in un incanto di sapori e colori che non sempre sono esprimibili per iscritto. Queste cucine sono la prova provata di quello che davvero si intende per compito di realtà, per valutazione del processo di realizzazione di un prodotto di competenza e padronanza. Siamo stati ricevuti dai prof. Cerroni durante una straordinaria lezione di pasticceria. Al limone acidulo il ruolo di esaltare il velluto di una crema straordinaria in bignè dalla pastella tenue e delicata, scrigno di sapore per un gusto prezioso e raro. Gli studenti accompagnati da pregiata musica classica hanno composto e decorato due torte straordinarie sotto l’occhio vigile ed attento del loro maestro, soddisfazione e delizia di un laboratorio difficilissimo in cui non sono ammessi errori. Non solo dalle cucine provengono i successi di questa popolatissima scuola che apre le porte al mondo del lavoro. I professori che animano la cucina e guidano i ragazzi in un percorso meraviglioso che va dalla gastronomia tradizionale a quella sperimentale sono: Cardinale Daniele, Frioni Daniele, Pinchera Antonio, Cerroni Giovanni Cataldo, Tomarchio Giovanni, Mastrosanti Ezio, Foggia Giacinto, Cataldi Massimo e Condizio Anna. Tanto per citare uno dei momenti in cui gli studenti IPSSEOA hanno mostrato un target impeccabile e si sono distinti, basta andare al 28 settembre scorso, quando i ragazzi della 4 G accoglienza turistica sono stati impegnati nelle sale del Nestor di Frosinone per l’evento “Premio intelligenze multiformi del nostro tempo” in memoriam Giuseppe Sinpoli, conferito ad Uto Ughi. L’incasso è stato interamente devoluto al comune di Amatrice. Erano presenti le autorità: il prefetto di Frosinone, il Questore, il sindaco del capoluogo Nicola Ottaviani,
la dottoressa Alviani, il dottor Maurizio Turriziani. I ragazzi si sono occupati dell’assistenza agli ospiti sotto la guida delle professoresse Grimaldi Stefania e Prata Ingrid. MB

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*