Liquami sversati in un fosso, i Carabinieri Forestali denunciano un allevatore

AMASENO – Sono stati i Carabinieri Forestali della stazione di Castro dei Volsci a scoprire un invaso artificiale di circa 1500 metri quadri, creato con argini di terra, contenente un vero e proprio lago di liquami ed escrementi provenienti da un allevamento bufalino di 300 capi, sito in una zona boschiva sottoposta a vincoli ambientali.

Con il supporto del personale dell’Arpa, sul posto per eseguire le analisi del caso, i Carabinieri hanno osservato che dall’invaso parte dei liquami fuoriuscivano finendo nei fossi di raccolta delle acque meteoriche. I militari hanno proceduto quindi a sequestrare l’intera area e denunciare alla Procura il proprietario dell’azienda zootecnica responsabile.

Il controllo, eseguito mercoledì scorso, rientra nel piano di tutela del benessere animale e della sicurezza alimentare che Asl, Arpa e Carabinieri Forestali stanno monitorando sul territorio.

Fonte: Il Messaggero, Ciociaria News, Roma Corriere, Casilina News

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*