Torna in consiglio l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti

Muncipio di Amaseno
Muncipio di Amaseno

Lunedì 15 aprile, palazzo Benedetti-Panici ospiterà la seduta del consiglio comunale convocato in via ordinaria dal sindaco Antonio Como per le 18,30. Cinque i punti fissati nell’ordine del giorno, tra i quali l’approvazione dei verbali relativi alla riunione dello scorso 28 marzo. Ricordiamo che, su mozione del consigliere di minoranza Giuseppe Guarcini, in quota Cinque Stelle, si è tornati a portare in aula, per la lettura e l’approvazione, proprio i verbali delle sedute precedenti, come del resto previsto dal regolamento sul funzionamento del consiglio comunale. Una norma, purtroppo, caduta in disuso nel tempo che, però, il presidente dell’assemblea, vale a dire il sindaco Antonio Como, ha voluto ripristinare dopo che la problematica era stata sollevata in assise. Nel consiglio di lunedì si tornerà ancora a discutere di una mozione promossa dal M5S locale, questa volta sul ritorno all’acqua pubblica. Tema, questo, che dovrebbe essere caro a tutti gli amministratori, sindaco e maggioranza in testa, viste le tante battaglie in assemblea dei sindaci da parte del primo cittadino Antonio Como, tra i promotori di un sub ambito, quello dei Lepini, funzionale ad un ritorno alla gestione pubblica, ma nel frattempo migliorativo della gestione non ancora completamente pubblica (oggi Amaseno è in regime di servizio idrico integrato affidato ad Acqualatina spa, società mista pubblico-privato). In aula, tra i consiglieri, l’interessante discussione sulla delicata questione, dopo che valanghe di lamentele si sono succedute negli anni su aumenti tariffari e disservizi vari, con un voto referendario (quello nazionale del 2011) che aveva fatto ben sperare i cittadini in un ritorno proprio alla gestione pubblica di un bene primario, non mercificabile per i più. Si passerà, quindi, alla verifica delle aree e dei fabbricati comunali che potranno essere ceduti in diritto di proprietà o di superficie, da destinarsi a residenza, attività produttive e terziarie. Una piccola tregua prima di ritornare nel vivo del dibattito tra le parti, con l’aggiornamento del DUP, il documento unico di programmazione 2019-2021, e l’approvazione del bilancio di previsione dell’ente per lo stesso triennio. Cifre e programmi che la maggioranza al governo del paese propone per la sua crescita socio-economica. MB

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*