Aumentano i problemi sul servizio di raccolta differenziata ad Amaseno: alla scarsa pulizia urbana si è aggiunta oggi la parziale raccolta della plastica

Como informa di un incontro in Prefettura con i sindaci dei comuni serviti dalla Tac Ecologica e non nasconde possibili disservizi futuri

Si acuiscono i problemi legati al servizio di raccolta differenziata ad Amaseno. Oggi, diversi residenti hanno dovuto constatare il mancato ritiro della plastica, un disagio che potrebbe ripetersi in futuro, andandosi ad aggiungere a quello della scarsa pulizia cittadina. Amaseno è da pochi mesi che sta sperimentando sul territorio il porta a porta per smaltire i rifiuti domestici in maniera intelligente: differenziandoli. Anche la pulizia delle strade è stata affidata alla stessa ditta che si è aggiudicata la gara della differenziata, la Tac Ecologica. Il problema è che, ora, questa società è in amministrazione controllata per seri problemi giudiziari. Si va avanti, cercando di continuare il servizio al meglio. Ma le difficoltà non mancano e, purtroppo, non mancheranno, come ha evidenziato lo stesso sindaco Antonio Como. E’ lui ad informare direttamente i cittadini che proprio oggi il Prefetto di Frosinone ha voluto incontrare i sindaci dei comuni dove Tac ecologica gestisce il servizio di raccolta differenziata e pulizia urbana, e l’amministratore giudiziario, incaricato dal Tribunale per la gestione controllata della stessa società, nel frattempo posta sotto sequestro. Ha voluto conoscere direttamente dagli interessati le eventuali difficoltà nel servizio che si stanno verificando all’indomani delle azioni giudiziarie. Ed il quadro emerso non è certo rallegrante. <<Nella riunione sono state evidenziate in maniera forte tutte le criticità e le problematiche relative all’impatto negativo avuto dal sequestro della società rispetto al servizio di raccolta rifiuti e allo spazzamento e pulizie in genere. – ha spiegato il primo cittadino di Amaseno – Nell’ambito della lunga discussione ogni comune ha evidenziato le proprie problematiche così come l’Amministratore giudiziario ha illustrato le criticità economiche e le difficoltà giudiziarie della società, nonché le situazioni diverse e complicate degli oltre dieci comuni ciociari serviti dalla “Tac ecologica” che potrebbero mettere a rischio, nei prossimi mesi, la società stessa e il servizio da erogare. In questa situazione alquanto complicata ho evidenziato, per Amaseno, anche il problema odierno della mancata raccolta o della raccolta parziale dei rifiuti che sarà oggetto domani di una riunione con i commissari giudiziari della ditta sequestrata. La situazione non è semplice e i problemi di oggi, del mancato ritiro dell’immondizia, potrebbero ripresentarsi sia domani che nei prossimi giorni. Faremo il massimo con tutti gli strumenti previsti dal contratto per ottenere il rispetto di quanto dovuto dalla società, chiedendovi sia di pazientare e collaborare ma anche di segnalare eventuali problematiche. Confido nel senso civico di ognuno come già dimostrato da tutti in situazioni anche più critiche di questa e vi terremo informati su tutto>>. Vedremo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*