Il Borgo di Castro dei Volsci diventa… Rifugio di Cultura

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Sabato 14 e domenica 15 settembre, il Borgo di Castro dei Volsci è chiamato a rappresentare tutta la provincia di Frosinone nella manifestazione organizzata dal Cai Nazionale ormai da ben 8 anni nei rifugi alpini ed appenninici, rendendoli, per un giorno l’anno, non più solo luoghi di accoglienza ma rifugi di letteratura. <<Per la provincia di Frosinone è stato scelto il borgo di Castro, anziché un rifugio appenninico e in questo week end – fanno sapere dall’ufficio attività culturali del comune – il nostro borgo si aprirà alla letteratura con tutta una serie di iniziative. In particolare, nella giornata di domenica si sperimenterà un  nuovo tipo di turismo esperenziale che, se intrapreso con regolarità, potrebbe portare ricadute molto positive sul territorio>>. Davvero ricco il programma di appuntamenti: dopo la tavola rotonda sui “Rifugi di Cultura” a cura di Marcello Barone, Stefano Ardito, Sara Carallo, Emiliano Tersigni, Paolo Sellari, Lucia Rossi, il via, dalle 15, alle visite guidate al museo civico ed all’area archeologica del Casale di Madonna del Piano, per poi spostarsi a piedi al centro storico attraverso il percorso della Madonna della Pace. Qui, dalle 17, tre momenti letterari, da San Nicola a Rocca San Pietro. In serata, cena con prodotti tipici e concerto per quartetto d’archi a cura dell’associazione “Controtempo”, dirige il maestro Eugenio Catone. Domenica, alle 9, il raduno presso piazza Marconi per incamminarsi alla volta di Monte S.Angelo-Pagliar Baiocco, dove, intorno alle 11, si terrà la dimostrazione della produzione di un formaggio tipico. Poi, pranzo all’aperto a base di prelibatezze locali, con i racconti di vita quotidiana di un pastore e musica tradizionale. Rientro previsto per le 15. L’iniziativa è organizzata dal comune in collaborazione con il Comitato scientifico Terre Alte Club Alpino Italiano e sez.locali, con visite guidate a cura della Proloco di Castro dei Volsci e la partecipazione dell’associazione “La Scarana” che terrà aperte le Botteghe della regina Camilla.  

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*