Anche le “tracerne” andrebbero pulite … come i vicoli e le grondaie

Castello in piazza San Pietro

Alcuni cittadini segnalano l’annoso problema delle “tracerne” altresì dette fogne medioevali. In alcuni punti del centro storico sono diventate delle vere e proprie discariche inglobate tra i vari palazzi. Si tratta di testimonianze storiche abbastanza significative e preziose, se si tiene conto che, dall’alto medio evo la loro presenza sostituisce la raccolta rifiuti. Nei loro vani bui e profondi gli storici hanno trovato di tutto ed hanno fatto tesoro di quanto appreso dalla loro lunga memoria fatta di tanti piccoli frammenti. Oggi, nel centro storico di Amaseno non è più così, questi spazi sono usati, a volte, per far passare tubi e tracce o semplicemente occlusi da immondizia di tutti i tipi. Ovviamente, ci segnalano i cittadini che ci hanno proposto di parlare di questo annoso problema, bisognerebbe che tutti le pulissero, sia per avere più igiene ed aria pulita tra i vari palazzi e sia per evitare che topi e piccioni facciano al loro interno alberghi e cimiteri. Soprattutto, alcuni cittadini nella zona adiacente a San Pietro segnalano liquami puzzolenti e sporcizia. Ovviamente, tra proprietari ed istituzioni possiamo solo sperare nel buon senso di entrambi per rendere il centro storico più pulito ed accogliente.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 211 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*