In distribuzione i moduli per chiedere i buoni spesa al comune, entro il 6 Aprile la consegna

5 euro a persona e 7 euro per ogni minore, per 20 giorni, per un totale massimo di 400 euro a nucleo familiare. Queste le cifre con cui si affronta il disagio economico delle famiglie che, per vario motivo, hanno necessità di acquistare beni di prima necessità, cibo e medicinali, per sopravvivere. Anche il comune di Amaseno, come tutti gli altri comuni italiani, si è organizzato per distribuire alle persone ed ai nuclei familiari in stato di necessità i fondi destinati dallo Stato per cominciare ad affrontare le situazioni più difficili in cui potrebbero trovarsi le famiglie che non hanno altre fonti di sostentamento ed hanno necessità di mangiare e curarsi, in conseguenza della pandemia da corona virus e dei provvedimenti atti a limitarne il contagio. Non saranno distribuiti soldi ma buoni spesa da consumare presso gli esercizi commerciali accreditati ed indicati dal Comune. A fare eventuale richiesta anche chi non è residente nel comune ma si trova qui “confinato” per varie ragioni. Saranno i servizi sociali dell’ente a verificare e validare le richieste come ad aggiungere, sempre che ci siano i fondi, nazionali e regionali, ulteriori 100 euro per medicinali o 50 euro per richiedente. Il tutto, nella speranza che i soldi bastino per tutti, anzi, che possano avanzare, visto che << i buoni spesa e per i medicinali possono essere rimodulati in funzione della platea degli aventi diritto >>. I moduli con cui formalizzare le richieste sono disponibili sul sito istituzionale del comune di Amaseno, www.comune.amaseno.net, ma anche in distribuzione accanto il portone d’accesso del Municipio di viale Umberto I. Una volta compilate le domande, queste dovranno essere recapitate al comune entro le 17,30 di lunedì 6 aprile, a partire da oggi, utilizzando due canali: attraverso e-mail all’indirizzo sociale@amaseno.net; direttamente a mano in municipio, ufficio protocollo, dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 17,30, previo appuntamento preso contattando i numeri 0775 658259 int.1 o 65021. Solo per difficoltà legate alla compilazione delle domande, ulteriori informazioni potranno essere richieste al numero 380 7828597 dalle 9 alle 12.

Ad Amaseno, comunque, continua ad operare la Caritas che tanto ha fatto in passato e tanto continua a fare anche adesso, per l’assistenza alle famiglie bisognose.

Se da un lato c’è chi può accedere a forme di assistenza, trovandosi in uno stato di effettivo disagio economico e sociale, dall’ altro lato c’è spazio per la solidarietà. Continuano, infatti, le raccolte alimentari fuori i negozi del paese, ad opera della Caritas, come è possibile fare delle donazioni per incrementare i Fondi a disposizione della Protezione civile e della Regione Lazio, IBAN : IT 42 L 02008 74380 000105890625 con causale: emergenza Covid-19.

Perché nessuno rimanga indietro, sia nell’assistenza sanitaria sia in quella economica.  

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*