… stasera messa all’Auricola, complesso magnifico ma in “agonia”

Dal colle ove siedi Regina, Madre del Perpetuo Soccorso, volgi il tuo sguardo Benigno su di noi che supplici a te accorriamo.

Stasera, la santa messa delle 18,30, il parroco di Amaseno, Don Italo Cardarilli, ha deciso di celebrarla presso il suggestivo Santuario dell’Auricola. Incantevole la Chiesa, incantevole il luogo in cui è incastonata, adiacente un complesso che è stato strappato alla criminalità e consegnato al comune. La celebrazione della messa offrirà l’occasione per visitare uno dei siti storicamente più cari all’intera comunità di Amaseno.

Molti cittadini, però, ci hanno segnalato la situazione in cui si trova lo spazio antistante al Santuario. La scala è rovinata.

I pavimenti andrebbero restaurati ma soprattutto bisognerebbe impedire che un luogo del genere sia teatro di movida notturna.

Bottiglie di birra, pacchetti di sigarette e mozziconi e traccie di altre pratiche fanno bella mostra di sé in uno dei posti più belli del frusinate strappati alla malavita.

Il santuario oggi è fermo se non per le messe che vengono celebrate e per la tenacia dei volontari e dei parrocchiani che puliscono la parte davanti della vecchia collina Paradiso, complesso alberghiero con ristoranti, piscina, pub ecc. Ora ci auguriamo, parafrasando don Ciotti, che qualcuno ne faccia qualcosa di legalmente utile e socialmente sostenibile. Perché della vera destinazione del sito ancora nessuno sa nulla, mentre gli anni passano.

1 Commento

  1. io sono una gerardi mio padre a vissuto sul AURICOLA adesso vedere come sta diventanto non ci sono parile per espermi la mia indignazione di vedere come si sta rovinare questo bello posto .e a voi sindico di AMASENO di fare rinaschere il santuario della MADONNA DEL AURICOLO MIO PADRE SI CHIAMAVA AURICOLO GERARDI FIGLIO DI ANTONIO GERARDI…GRAZIE

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*