COVID & truffe on line, oltre il danno anche il cattivo gusto

Il Covid19

Approfittando dell’allerta Corona virus, i soliti ignoti in cerca di soldi, stavolta, si sono inventati la storia di un sedicente avvocato americano che avvisa via mail di un parente deceduto per covid, ovviamente ricco ed ovviamente senza eredi. Condizio per riscuotere la cospicua eredita? Dare i propri dati e pagare una certa somma per le pratiche. Naturalmente, dopo i dovuti accertamenti si è capito palesemente che si tratta delle solite truffe on line. Però, visto il numero enorme di gente che ci capita di continuo, non è inutile ribadire che bisogna stare molto attenti. Questo tipo di raggiro è profondamente di cattivo gusto perché fa leva sulla fragilità umana e soprattutto sulla debolezza. Così molte persone trascinate dal sogno di ricchezza immediata cadono nella trappola, non pensando ad auto tutelarsi chiamando le forze dell’ordine o un legale e depositando tutto alla polizia postale.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 223 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*