Amaseno, la Biblioteca Comunale, chiusa da due anni, acquista libri

La Biblioteca Comunale di Amaseno, inserita nel progetto di promozione della lettura del Sistema Bibliotecario e Documentario della Valle del Sacco di cui fa parte, ha visto la luce nel 2008, su iniziativa meritoria dell’attuale Amministrazione Comunale.
Dislocata nei locali della Scuola Media Virgilio, la Biblioteca consentiva la consultazione e il prestito dei 2.800 volumi, oltre a prevedere una sala informatica a disposizione del pubblico. Gestita grazie al lavoro dei Volontari del Servizio Civile, la Biblioteca ha cessato la propria attività dopo pochi mesi, a causa dei lavori di restauro della Scuola Media, ancora non ultimati.
Senza una sede, la Biblioteca ha di fatto cessato ogni attività e i volumi che costituiscono il patrimonio della biblioteca sono stati quasi abbandonati nei locali di Palazzo Benedetti Panici, sede che avrebbe dovuto ospitare i nuovi locali della biblioteca stessa. Con lo spostamento dei volumi, oltretutto, si è perso gran parte del lavoro di catalogazione che era stato fatto in passato, e il materiale giace ora abbandonato e in attesa di trovare una sistemazione e una sede definitiva.
Sistemazione che sembra debba essere il restaurando Palazzo del Castello, ma che viene continuamente rimandata. Nel frattempo, però, sono stati autorizzati, con le determinazioni n° 45 e 46 del 2011, acquisti di altri 30 volumi per una spesa di 360 Euro, cifra non esorbitante ma che, in periodi di scarsità di fondi, hanno comunque il loro peso.
Sperando in una prossima, definitiva sistemazione della Biblioteca, la cui attività, secondo il vice Sindaco Antonio Como, sarebbe solamente “sospesa”.
Fonte: Marco Bravo, La Provincia del 22 Febbraio 2012

http://feeds.feedburner.com/blogspot/kuyeF

2 Commenti

  1. Non riesco a comprendere questa spesa…visto che tutti i testi sono stati messi a disposizione dei topi,ammucchiati in una stanza umida dell'immobile di proprietà comunale che ancora si continua a chiamare " palazzo Benedetti Panici"….

  2. Qui c'è poco da capire!!!
    UUHH UUHH!!! C'è qualcuno???? UUHH UUHH!!! C'è qualcuno???? Ma qui non c'è nessuno: mai carro di carnevale è stato cosi' azzeccato per descrivere la situazione attuale in cui versa la nostra Amministrazione. Complimenti agli ideatori ed ai realizzatori del carro allegorico per aver saputo esprimere tutto il vuoto amministrativo!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*