Convocato consiglio comunale per giovedì prossimo

ricchissimo il carnet o.d.g. si parlerà anche dell'Auricola

facciata della chiesa dell’Auricola

Una seduta consiliare davvero ricca ed interessante si preannuncia quella di giovedì 28 marzo, convocata in via ordinaria dal sindaco Antonio Como presso i locali pubblici di Palazzo Benedetti-Panici, a partire dalle 18,30. Ben nove i punti in ordine del giorno. Due le mozioni target M5S da discutere e mettere al voto in aula: la prima sulla modifica degli articoli 39 e 42 del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale; l’altra sull’approvazione dei verbali delle sedute precedenti. Non finisce qui, perché il sindaco e la sua maggioranza dovranno anche rispondere ad un’interrogazione, presentata sempre dal consigliere comunale pentastellato Giuseppe Guarcini, sulla “destinazione del bene patrimonio del comune di Amaseno: Collina Paradiso-Auricola”. Argomenti sufficienti ad animare il dibattito tra le opposizioni e la maggioranza, con la possibilità per i cittadini, di assistere alle scelte politiche e programmatiche che ne deriveranno. Come già detto, si tratta di temi molto delicati. A partire dal complesso dell’Auricola, assegnato ormai da tempo al comune, dopo la confisca ai vecchi proprietari da parte dello Stato perché bene riconosciuto appartenente ad organizzazioni criminali di stampo mafioso. Ancora non si conoscono il progetto che potrà ripotare in auge la struttura come le sue finalità sociali. E nemmeno si sa se ci siano proposte concrete avanzate dall’ente, da associazioni o da privati. Sarà, perciò, il sindaco Como a spiegare in aula come stanno le cose. Altre questioni delicate che dovrà affrontare, questa volta, l’intero consiglio, sono quelle riguardanti l’avviso di convocazione dei consiglieri, con le modalità di consegna, e il deposito degli atti. Più volte, infatti, la minoranza ha lamentato la tempistica ed i modi delle convocazioni, come la frequente mancata possibilità di accedere in tempo utile agli atti relativi ai punti da discutere e votare in aula. Lamentele sono state avanzate, più volte, anche sulla possibilità di esprimere il proprio assenso o dissenso, sui verbali delle delibere consiliari, non portati in aula per l’approvazione, nonostante le previsioni dell’art. 61 del regolamento comunale sul funzionamento del consiglio. Dalle parole ai fatti, quindi, visto che i suddetti argomenti sono diventati oggetto di mozioni su cui l’intera assise dovrà esprimersi. Altri punti inseriti nell’ordine del giorno della seduta di giovedì 28, sono: la sostituzione di un componente del consiglio di amministrazione Ipab-Asilo infantile De Luca; la conferma delle aliquote dell’addizionale comunale Irpef 2019; la conferma delle aliquote Imu e Tasi su immobili ed aree fabbricabili, ma anche la determinazione delle tariffe Tari (la tassa sui rifiuti) dopo l’approvazione del relativo piano finanziario. In conclusione, si procederà al voto sul regolamento comunale per l’attuazione dei nuovi dispositivi UE in materia di trattamento dei dati personali.  Marco Bravo

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 321 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*