Salgono a cinque i casi di positività a Castro dei Volsci, vietato abbassare la guardia

castro-dei-volsci-5-avviso

Salgono a cinque i casi di persone contagiate a Castro dei Volsci dall’inizio della pandemia di Corona Virus. A comunicarlo, sul sito web del comune, lo stesso sindaco Massimo Lombardi che ha ritenuto giusto informare la cittadinanza ma allo stesso tempo tranquillizzarla e ringraziarla per il grosso sacrificio di restare a casa, rispettare le regole, unico modo per limitare il contagio mentre ci si arma contro questo nuovo nemico invisibile, il Corona virus appunto. Più passa il tempo e più si riesce a conoscerlo, trovare strategie per combatterlo senza permettergli di dilagare fuori controllo. Intanto si studia, per cercare cure efficaci e vaccino. Certo siamo stanchi di rimanere in casa, tante le necessità, come il bisogno per molti di ricominciare a lavorare, ma non si può rischiare di tornare al punto di partenza, proprio ora che i risultati della “quarantena” forzata si iniziano a vedere. I numeri dei nuovi contagi, infatti, ci consigliano di non abbassare la guardia. Piuttosto dobbiamo prepararci a convivere con questo virus, ci diranno come, ma innanzitutto vale il buon senso, la consapevolezza che ognuno di noi deve stare attento e fare la sua parte, tenendo le distanze e adottando tutte le precauzioni possibili, al lavoro come in giro, dovunque. Tornando al bollettino di Castro, gli ultimi contagi sarebbero avvenuti sul luogo di lavoro, si sono palesati da persone già isolate, segno che i cittadini stanno rispettando le prescrizioni. Di questo è ben lieto il sindaco Lombardi che ha tenuto comunque ad informare della dinamica dei casi positivi il paese. Va, infatti, detto che la Asl di Frosinone, a differenza di quella di Latina, non dà informazioni sui contagi nelle singole località ma solo il numero complessivo in provincia. Quindi sta ai sindaci, che sono comunque avvisati dalla Asl, decidere di comunicarlo o meno. Così, anche dove non sono state mai diffuse notizie sui contagi, sarebbe forse opportuno che dessero notizie ufficiali dell’eventuale status di “comune indenne”, del fatto che non ci sono mai stati casi di persone positive al Corona Virus sul proprio territorio. Perché come può essere utile, e giusto anche, conoscere la situazione del contagio nella propria località (chiaramente in forma anonima), altrettanto vale se questa è indenne. A dirlo sarebbe una voce ufficiale, quella del primo cittadino, perciò attendibile e con tempi esatti. Tanto per non dare adito a sbagliate supposizioni ed inutili preoccupazioni.    

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*