Salone Ernesto e Simone marchio d’autore: un’immagine straordinaria dell’antica barberia

La migliore pubblicità? Mettere la propria immagine come marchio di qualità. Rigorosamente black & white la vetrina del salone di acconciature e barberia è stato ornato da un adesivo che rappresenta padre e figlio barbieri nel medesimo salone, peraltro del nonno. Un’immagine pregna di significato e carica di valori, un simbolo di garanzia per i clienti, un negozio dalla storia lunghissima, data dall’esperienza di tre generazioni. Il salone si trova proprio nel punto più centrale del paese e lavora con tecniche innovative che hanno le loro radici nella scuola tradizionale di taglio. Tornando alla vetrina, non possiamo non dire che è di una bellezza unica e denota uno stile che non si improvvisa, considerato che Ernesto Tabacchino è maestro d’arte, con titolo conseguito presso l’Accademia delle Belle Arti e, molte volte, ha prestato servizio come insegnante agli aspiranti parrucchieri. Non solo barbieri ma anche consulenti estetici e curatori di immagine per i clienti che oltre a barba, capelli e tinte studiano anche il look più opportuno per ogni occasione. Cortesia, qualità, serietà, pulizia e soprattutto competenza.

Ernesto e Simone Tabacchino
Padre e figlio
la vetrata che mostra padre e figlio. Immagine bellissima
Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 211 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*