Il Covid-19 sta paralizzando il paese, per uscirne tutti devono attenersi alle regole

Una delle scuole chiuse, quella dell’infanzia di viale Umberto I, vari esercizi commerciali chiusi, ma ancora tanta gente in giro per i vicoli e le strade del paese. Ovviamente i numeri dei contagi oscillano perché ci sono ritardi sulla lavorazione dati, i centri privati non fanno in tempo a fare test sierologico e tampone a tutti i richiedenti, che altri ne fanno richiesta. I medici di zona raccomandano soprattutto prudenza e di attenersi alle regole. Soprattutto agli orari, alle feste ed alla movida. Non ci sono comunicazioni ufficiali ed i cittadini interessati da questo dramma stanno informando da soli, attraverso i social, per rendere tracciabile la loro storia sanitaria e consentire a chi ha avuto un contatto di regolarsi di conseguenza. I numeri dei contagi che si ipotizzano in paese sono molto alti e spaventano. Sta di fatto che Amaseno, immune alla prima ondata, è ora alle prese con la pandemia in maniera diretta. Non bisogna, però, farsi prendere dal panico e soprattutto capire che bisogna affidarsi al buon senso ed alle regole anticontagio: uso della mascherina, distanziamento, sanificazione continua delle mani, proteggere le categorie più deboli. In caso di dubbio, ci sono ormai anche in provincia, oltre alla Asl, diversi laboratori accreditati per eseguire i tamponi. Un tracciamento adeguato potrà servire ad isolare i casi ed aiutare ad avere sotto controllo la situazione della diffusione del virus per buona pace di tutti.

Informazioni su Lara Celletti 1218 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*