Lucchetti dell’amore in piazza XI Febbraio…come a ponte Milvio

Come a ponte Milvio, come nel famoso romanzo di Moccia … anche ad Amaseno sulla ringhiera della piazza gli innamorati si sono scambiati parole d’amore ed hanno attaccato al parapetto della piazza vari lucchetti. Simbolo di unione, simbolo di una promessa il lucchetto che comunemente si compra alla ferramenta è diventato uno story symbol per le coppie di ragazzi e non solo che hanno deciso di dare sostanza e corpo al proprio impegno nel punto più frequentato del paese . Un modo bellissimo di iniziare il nuovo anno con un gesto di una bellezza straordinaria, di grande intensità… perché, spesso parafrasare o imitare i romanzi significa essere la voce narrante della propria vita.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 568 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*