Simona Riccardi ed il suo primo romanzo … articolo di Eleuterio Sbardella

Agar e Sara

Madri nella fede

Simona Riccardi

Paoline editore

pp.152 – euro 12,00

Il romanzo somiglia a un’opera teatrale a tre voci che si intrecciano mentre i protagonisti vivono un viaggio verso la terra promessa con ruoli e condizioni sociali molto diverse. La scrittrice si è ispirata all’Antico Testamento per riprodurre fatti e situazioni molto attuali. Le protagoniste principali sono Agar, una giovane schiava egiziana, e la principessa babilonese Sara, moglie di Abramo. L’incapacità di avere figli fa tentennare la fede di Sara e la porta a cercare una maternità surrogata, tanto da arrivare a chiedere alla povera Agar di fare un figlio per lei e, questo forte desiderio, le fa accettare inizialmente di far stare il marito con un’altra donna. Questo è l’inizio di una serie di emozioni: come vivrà la maternità Sara? Vorrà bene al figlio acquisito come una mamma naturale? Sarà capace di superare il consapevole tradimento del marito? Sono molte le curiosità che questo libro genera innescando un desiderio crescente di andare avanti nella lettura, favorita anche da un linguaggio scorrevole e accattivante con alcuni passaggi nei quali traspare un vissuto dell’autrice.

Simona Riccardi con questo romanzo, appena pubblicato il 18 febbraio, ha debuttato come scrittrice. Docente di scuola superiore pluri-laureata, in Scienze della comunicazione prima e in Scienze pedagogiche dopo. Già affermata nel mondo delle pubblicazioni dal 2018, quando ha pubblicato “Il mondo nell’anima”, una raccolta di poesie realizzata in tre anni edita da Laura Capone Editore. Con quest’opera ha vinto la sesta edizione del Premio di Letteratura Italiana Contemporanea – sezione poesia. Un riconoscimento all’animo sensibile che può avere soltanto chi ha scelto di insegnare e lavorare assieme ad alunni speciali, un lavoro che ha incominciato giovanissima e che porta avanti da oltre 16 anni. Per apprezzare subito lo spessore artistico e avere idea della capacità di trasmettere emozioni dell’autrice basta ascoltare “Cara maturità ti scrivo” opera divisa in tre parti pubblicata sul canale Youtube del compositore Francesco Marino e interpretata magistralmente dall’attore Paolo Massaria.  La sua sensibilità è tale da portarla a ritagliarsi del tempo da dedicare al reparto di oncologia pediatrica dell’ospedale Gemelli di Roma. 

Eleuterio Sbardella

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 294 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*