Tanto utile quanto bello, il gocciolatoio artistico dell’artista Luciano De Prosperis

Scultura
Luciano De Prosperis

Pietra locale scalpellata, fattezze antropomorfe, precisamente un ghigno buffo come se volesse beffarsi delle umane cose, è stato posto in essere un gocciolatoio, senza intaccare minimamente il patrimonio artistico pre-esistente. Antropomorfo, rappresenta una testa dall’espressione molto particolare. Questo piccolo contributo è piaciuto molto e rappresenta un modo di guarnire il paese di oggetti di pregio senza intaccare il valore artistico.

Ecco il descrittore di Panici

Amaseno (Italia) – Chiesa Collegiata Santa Maria Assunta (1177)
Nei giorni scorsi è stato posizionato un artistico quanto utile gocciolatoio in pietra opera del poliedrico quanto bravo artista amasenese Luciano De Prosperis, in questo pregevole manufatto in versione “scalpellino” (antica e secolare arte delle nostre genti italiche).
(Foto byViP21.04)

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 315 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*