Solidarietà da parte dell’amministrazione ai commercianti più colpiti dalla crisi

I danni economici e quelli psicologici sono enormi”, parliamo dei negozi che sono rimasti chiusi, parliamo dei ristoranti costretti all’asporto, dei bar, dei centri sportivi. ” Psicologicamente ed economicamente, le categorie più colpite risentono di queste chiusure in maniera terribile, come assessorato siamo loro vicini – ha detto Gianluca Panici, consigliere con delega al commercio del comune di Amaseno.

<<Abbiamo subito perdite enormi – ha detto Anna dell’omonimo centralissimo bar- cerchiamo di andare avanti attendendoci alle regole”. Ovviamente il suo intervento abbraccia tutti i rappresentanti della stessa categoria. Per non parlare di ristoratori e parrucchieri, ambulanti e boutique …chi è locato in affitto spesso ha chiuso. Anche associazioni e circoli ricreativi, oreficerie e tutti i generi che non rientrano in una necessità immediata. Gianluca Panici ha rimarcato anche la difficoltà psicologica. ” L’amministrazione è stata vicino al commercio sin dall’inizio soprattutto con la riduzione della Tari e la sospensione della Tosap. Insieme all’Assessorato al bilancio sono state messe in campo già dallo scorso anno, anticipando le azioni governative, soprattutto per quei locali che hanno subito perdite di mesi e mesi – dice Panici- speriamo che con questi vaccini si torni ad avere lavoro e dignità, soprattutto perché chiedere è difficile per gente che si è spaccata la schiena tutta la vita>>.

<<Sarà difficile riprendersi da questo periodo, oltretutto le clienti si sono date al fai da te e quindi siamo ancora più penalizzate – le parole di Monica, titolare del centralissimo salone: Un diavolo per capellomolti di noi non si riprenderanno ed esprimo solidarietà per tutti i miei colleghi ed a nome di tutti i miei colleghi” . Sono tempi veramente durissimi, ecco perché, detto proprio in maniera diretta ed efficace, chi ha uno stipendio fisso dovrebbe comprare nei negozi di zona per cercare di aiutare e contribuire alla ripresa.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 315 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*