Brutta avventura per l’imprenditore Vito Saullo … aggredito da uno dei suoi animali

Amaseno (Italia)

VITO E’ TORNATO A CASA….SANO E SALVO!

E’ con gioiosa cordialità che apprendiamo la notizia del ritorno a casa dell’amico Vito Saullo, titolare del laborioso caseificio “FATTORIE SAULLO” che ha la sua sede in località Porcini di Amaseno.
Circa una settimana fa Vito è rimasto vittima di quello che poteva essere “un grave incidente”.
Nelle operazioni di carico sull’apposito camion di una bufala, l’animale approfittando di un attimo di distrazione ha incornato Vito causandogli lesioni e lussazioni in varie parti del corpo; solo la prontezza, anche atletica, ha permesso a Vito di saltare la staccionata, mettersi al riparo evitando così ben più gravi conseguenze.
Vito è stato prontamente soccorso e trasportato all’ICOT di Latina, dove lo hanno curato e “rimesso in sesto” e dopo dopo circa una settimana lo hanno dimesso e mandato a casa, per la gioia della famiglia tutta.
Vito ancora accusa dei fastidiosi dolori intercostali ma ha in programma di iniziare la necessaria fase di riabilitazione che lo renderà nuovamente solerte e alacre lavoratore nonché “baldanzoso” giovane. E questo è il nostro cordiale augurio.

Virginio Panici
FORZE NUOVE PER AMASENO

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 321 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*