Sarebbe bellissima con l’acqua dentro

Da anni senza acqua la fontana artistica di piazza della Stella, i residenti segnalano a chi di dovere di sanare il guasto. Sarebbe uno scorcio bello e suggestivo se fosse incorniciato da zampilli d’argento. Così è pericolosa perché vuota può caderci qualcuno dentro e farsi male. Ispirata ad una cascata che scende per tutta la discesa con il fondo dipinto di azzurro e l’acqua piena di blu di metilene sarebbe uno degli angoli più belli e suggestivi della provincia di Frosinone. Progettata dal genio creativo del compianto architetto Gaspare Vinciguerra è un esempio di architettura innovativa e funzionale in un angolo di straordinaria bellezza scorcio in cui campeggia anche un mosaico meraviglioso realizzato dall’artista locale Giuliano Giuliani. Sarebbe bello aggiustare la fontana e magari mettere in posa una piccola targa con il nome dell’architetto che l’ha progettata, unendo la vis della pietra dell’antico borgo sotto il castello con innovazioni post moderne come a voler riproporre all’occhio dell’osservatore una sorta di ponte levatoio immaginario che dal castello medievale si proietta immediatamente nella nostra modernità, magari per la commemorazione dell’architetto ad un anno dalla sua scomparsa

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 321 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*