Donna aggredita denuncia la sua vicenda


Ha denunciato l’ex coniuge ai carabinieri di Fondi. La donna dopo una cerimonia con tutta la famiglia, in un’occasione che sarebbe dovuta essere felice, la signora, ci ha raccontato di aver trovato l’inferno. Sembra che gli ex coniugi abbiano avuto un diverbio verbale sfociato poi in percosse. Subito dopo la donna, sconvolta si è rivolta ai carabinieri. Proprio la signora ci ha raccontato i contorni della vicenda mostrando i segni, che a suo dire le aveva fatto il marito in quello che sarebbe dovuto essere uno dei giorni più felici della loro vita: una bellissima cerimonia all’interno di un ristorante elegante proprio per il nipotino. “Mi sono sentita stringere forte la gola – ha detto la signora- non ho capito più niente, ecco i lividi su collo e braccia”. Sicuramente nei prossimi giorni chiamerà anche il telefono rosa per un supporto sia psicologico che materiale. In pratica, il succo del discorso è questo: anche dopo una vita passata insieme, anche dopo anni ed anni se ad un certo punto uno dei due interrompe bisogna accettare la realtà ed andare avanti. Rispetto e solidarietà ed anche i figli andrebbero educati ad accettare e gestire qualsiasi situazione. Al momento dei fatti non esistevano testimoni.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 312 Articoli
La prima giornalista donna delle nostre zone, iscritta all'ordine dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato presso giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Contemporaneamente dopo l'acquisto ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*