Mario Colagiovanni fa gli onori di casa ad una meravigliosa iniziativa. Una delegazione di Ceccano porta in dono un Pannello

Prende il via un progetto atteso da molti anni e di cui si parlava da decenni. Parliamo del Cammino delle Abbazie e delle Chiese Cistercensi del basso Lazio, di cui si è fatto promotore il Comune di Ceccano, cittadina legata direttamente alla memoria di San Bernardo di Chiaravalle e alle Abbazie di Fossanova e Casamari. Infatti, l’Abbazia di Fossanova non solo era Patronato dei Conti di Ceccano, ma per la sua consacrazione fu il Conte Giovanni di Ceccano a scortare Papa Innocenzo III nella Contea avuta in feudo dal Pontefice, fino alla nuova Abbazia. Questa Solenne Consacrazione dell’altare Maggiore dell’Abbazia fu compiuta da Innocenzo III nel 1208, presente l’abate Stefano de Ceccano, poi cardinale. E sempre il Conte Giovanni, con 400 cavalieri, fu presente alla consacrazione dell’Abbazia di Casamari, sempre ad opera di Papa Innocenzo III, nel 1217. Scopo di questo progetto è di unire in un unico cammino le tre prestigiose Abbazie di Fossanova, Casamari e Valvisciolo alle altre insigni chiese di sicura origine artistica Cistercense: Santa Maria Maggiore a Ferentino, la Chiesa di San Nicola e la Chiesa di Santa Maria a Fiume di Ceccano e la Chiesa di Santa Maria Assunta di Amaseno.L’approfondimento di questo importante legame è affidato al bellissimo Pannello Artistico che ha realizzato Alessio Patriarca, giovane ricercatore di Ceccano, studioso di Grafica applicata all’Arte Medievale e promosso dall’Assessore alla Cultura del Comune di Ceccano, Stefano Gizzi.Nel Pannello sono riportati: una splendida incisione del Settecento di San Bernardo di Chiaravalle, il suo Sigillo proveniente da Clairvaux e l’itinerario del Cammino con le immagini antiche delle varie chiese.Il primo Pannello Artistico è stato offerto in dono al Parroco di Amaseno Don Italo Cardarilli, presente una delegazione di Ceccano, composta dall’Assessore Stefano Gizzi, il Delegato al Turismo Pasquale Bronzi, il Delegato ai Grandi Eventi Diego Bruni, Alessio Patriarca e Mario Tiberia. La gloria dei cistercensi assume sostanza e corpo in questi gesti che si fanno memoria. Ricordiamo che Mario Colagiovanni consigliere comunale si è fatto promotore di questa magnifica iniziativa

Riceviamo e pubblichiamo con grande orgoglio dal dottor Stefano Gizzi

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*