Nonno Vigile, più sicurezza…

Castro dei Volsci – “Nonno Vigile” è l’ultima iniziativa nel campo del sociale che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Leonardo Ambrosi intende mette in atto sul territorio. A garanzia della sicurezza degli studenti innanzitutto, più in generale dei cittadini, sottolineando la valenza in termini di risorse ed esperienza che i più anziani hanno. Un modo anche per implementare un progetto di inserimento attivo nel contesto sociale della comunità, perché ciascuno abbia la consapevolezza di quanto ancora possa offrire agli altri. Così, proprio in questi giorni è stato aperto il bando di partecipazione alla selezione per il servizio di volontariato denominato “Nonno Vigile”. Un servizio che riguarda diverse attività: assistere i bambini davanti le scuole per ridurre al minimo i pericoli durante gli orari di entrata e di uscita dagli edifici scolastici; collaborare a presidiare zone frequentate da bambini e famiglie; collaborare con la polizia locale in occasione di grandi eventi, sagre e manifestazioni culturali, ricreative e sportive; dare ausilio alla sorveglianza del cimitero comunale in occasione della commemorazione dei defunti e di altri eventi per i quali è attesa grande affluenza; segnalare alla polizia locale eventuali anomalie, problemi e necessità accertate durante il servizio. Nello svolgimento delle attività ogni “Nonno Vigile” dovrà indossare gli elementi di riconoscimento previsto dall’apposito regolamento e seguire le direttive, il coordinamento ed il controllo predisposti dall’Ufficio di Polizia Locale.. Il servizio prestato, chiaramente, è ad esclusivo titolo di volontariato, senza alcun vincolo di subordinazione gerarchica e senza costituzione di un rapporto di pubblico impiego. Potranno parteciparvi i pensionati residenti nel comun edi Castro dei Volsci che non prestino alcuna attività lavorativa e siano idonei da un punto di vista psicofisico.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 473 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*