nuove regole per l’accesso agli uffici pubblici …

Amaseno – Come per gli altri uffici pubblici d’Italia, cambiano le regole per l’accesso anche agli sportelli del comune di Amaseno. Ha tenuto a sottolinearlo lo stesso sindaco Antonio Como attraverso un avviso pubblico rivolto ai cittadini, con valore dal 1 febbraio e fino al 31 marzo, data di scadenza del periodo di emergenza sanitaria. Adesso per entrare in municipio e recarsi nell’ufficio desiderato per sbrigare le proprie pratica occorrerà essere in possesso di una certificazione verde Covid-19. In altre parole occorrerà esibire all’ingresso il cosiddetto green pass, in grado di accertare la sussistenza di una delle seguenti condizioni: avvenuta vaccinazione anti Sars Cov 2, sia che si tratti del primo step o del ciclo con dose di richiamo; avvenuta guarigione da Covid19 e termine del periodo di isolamento previsto in seguito al contagio, secondo quanto stabilito dal Ministero della Salute; aver eseguito un test antigenico rapido o molecolare, quest’ultimo anche su campione salivare, con esito negativo; avvenuta guarigione dal Covid-19 dopo la somministrazione della prima o seconda dose di vaccino. Insomma, si potrà entrare più facilmente in comune, anche senza un appuntamento, a patto che si esibisca il green pass di base. Ci sono delle eccezioni, vale a dire circostanze per le quali non sarà richiesto il green pass. Questo se un cittadino dovesse avere bisogno di relazionarsi con gli Uffici della Polizia municipale per motivi di sicurezza, per assicurare lo svolgimento di attività indifferibili , come per quelle di prevenzione e repressione degli illeciti. Ma anche per fruire dei servizi sociali comunali per attività a favore di minori o incapaci, ma anche in caso di denunce o richieste di interventi giudiziari, allorchè ad esempio ci siano minori o donne vittime di violenze che abbiano necessità di relazionarsi col personale dell’Ufficio Servizi Sociali, o della Polizia locale, o sportelli dedicati. Insomma, per le emergenze non c’è restrizione che regga.

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*