Dodici posti disponibili nel solo comune di Villa Santo Stefano nell’ambito del servizio civile universale si continua a prorogare la data di presentazione delle domande.

Villa Santo Stefano – Ben dodici i posti disponibili nel solo comune di Villa Santo Stefano nell’ambito del volontariato del servizio civile universale, ma si continua a prorogare la data di presentazione delle domande. Per la seconda volta, come si legge chiaramente nel sito istituzionale dell’ente che continua ad invitare i ragazzi a fare istanza. Se la scadenza originaria era stata fissata al 26 gennaio, si è arrivato al 10 febbraio con la prima proroga ed adesso si ha ancora la possibilità di fare richiesta per l’adesione fino alle 14 del 9 marzo prossimo. Il Servizio civile universale è una buona opportunità per tanti giovani per fare esperienza in ambito lavorativo, sebbene per un anno e nel settore del volontariato, ma anche per aggiungere titoli nel proprio curriculum professionale. Per quanto riguarda il comune di Villa Santo Stefano, ben tre sono i progetti aperti al servizio civile. In particolare, ad essere messi a disposizione sono: quattro posti nel settore dei beni culturali; altri quattro nell’ambito della riqualificazione urbana e ambientale del territorio; ancora quattro nel campo del volontariato per il sociale ed il disagio adulto. Tutti gli interessati potranno presentare la richiesta di adesione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL), all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it, usando un pc, tablet o smartphone. Tutti i progetti hanno una durata di 12 mesi, per un impegno settimanale di 25 ore ed un compenso mensile di 444,30 euro. Ricordiamo che per poter partecipare al bando di selezione di Servizio Civile Universale è necessario avere un’età compresa tra i 18 ed i 29 anni non compiuti, essere in possesso dello SPID, avere la cittadinanza italiana o di un altro paese UE o essere cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia e non aver riportato condanne penali superiori ad un anno.

Informazioni su Lara Celletti 1217 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*