Il Comune avvia un piano di riqualificazione delle palestre scolastiche

Castro dei Volsci – Il Comune decide di dare avvio ad un piano di riqualificazione delle palestre messe a servizio delle scuole del paese sfruttando i fondi messi a disposizione dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, il cosiddetto PNRR. Nei giorni scorsi, infatti, si è riunita la giunta guidata dal sindaco Leonardo Ambrosi per dare mandato al responsabile del Servizio Lavori Pubblici per la predisposizione e trasmissione di tutta la documentazione necessaria all’ottenimento del contributo previsto dalla missione 4 del PNRR, relativa alle infrastrutture per lo sport nelle scuole. In particolare, saranno richiesti 802.432 euro per la completa demolizione e ricostruzione della palestra scolastica in via Antonino Carnevale, in dotazione alla scuola media “Luigi Ambrosi” ed altri 571.824 euro per la riqualificazione funzionale e la messa in sicurezza della palestra di via Frasso, utilizzata dagli studenti delle elementari. Quasi 1.500.000 euro complessivi che potranno restituire agli allievi di Castro dei Volsci delle strutture moderne, sicure ed efficienti per l’attività sportiva. Nel primo caso, parliamo di una palestra con una superficie lorda di circa 1000 mq per la quale si intende ricorrere ai fondi che il MIUR ha messo a disposizione per la riqualificazione architettonica, funzionale e messa in sicurezza di palestre scolastiche esistenti, anche attraverso l’adeguamento impiantistico e tecnologico degli spazi. La palestra della scuola primaria, invece, ha una superficie lorda di circa 400 mq con un’area esterna adibita ad attività motoria di circa 600 mq. Per le opere previste non ci sono particolari problematiche procedurali, dal momento che il comune è proprietario degli istituti scolastici e che non bisogna ricorrere ad alcuna variante degli strumenti urbanistici esistenti come ad espropri. In caso di ottenimento dei fondi, il comune non dovrà partecipare con proprie quote al finanziamento delle opere.

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*