MAURA PRESENTA UNA MOZIONE PER ACCOGLIERE GLI UCRAINI

Giuliano di Roma – Accogliere gli ucraini in fuga dalla guerra è l’oggetto di una mozione che il capogruppo di FdI, Daniele Maura, ha presentato ufficialmente al sindaco di Giuliano di Roma Adriano Lampazzi lo scorso giovedì. In sintesi, ciò che viene proposto dal consigliere, a nome di tutto il gruppo di minoranza, è che l’Amministrazione comunale di Giuliano di Roma segnali alla Prefettura di Frosinone la propria disponibilità ad ospitare alcuni cittadini ucraini in fuga dalla guerra presso i locali dell’ex seminario della Madonna della Speranza, che attualmente non sono utilizzati sebbene pronti ad accogliere persone. <<La brutale aggressione militare della Russia alla repubblica Ucraina sta generando ingenti flussi di cittadini ucraini che cercano rifugio in altri paesi – sono le considerazioni riportate nella mozione –  Tale situazione emergenziale sta costringendo soprattutto donne, bambini ed anziani, ad abbandonare il loro Paese in cerca di protezione e sicurezza E’ un preciso dovere civico ricercare la possibilità di offrire ai profughi ucraini situazioni di ospitalità ed il Comune di Giuliano di Roma dispone di ampi locali presso l’edificio dell’ex seminario della Madonna della Speranza, attualmente in disuso che possono essere utilizzati per l’accoglienza. Nei giorni scorsi si è tenuta in Prefettura una riunione di coordinamento presieduta dal Prefetto che ha chiesto ai Comuni di svolgere un’attenta ricognizione delle strutture presenti sul territorio utilizzabili per il rafforzamento della rete di accoglienza e la massima collaborazione per mettere in campo ogni utile iniziativa idonea ad assicurare una rapida e pronta risposta ai bisogni dei rifugiati>>. Chiaramente dovrà essere il consiglio comunale a dare mandato al sindaco a prendere contatti con la Prefettura di Frosinone ed aprire il Santuario della Madonna della Speranza all’ospitalità di profughi ucraini.

Informazioni su Lara Celletti 1219 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*