Un consiglio sereno quello tenutosi lo scorso 9 marzo all’insegna dell’unità di intenti tra la maggioranza del sindaco Adriano Lampazzi e la minoranza di Daniele Maura

Giuliano di Roma – Un consiglio sereno quello tenutosi lo scorso 9 marzo nel municipio di Giuliano di Roma, dove ad emergere è stata l’unità di intenti tra la maggioranza del sindaco Adriano Lampazzi e la minoranza guidata dal consigliere Daniele Maura. Dopo l’approvazione del nuovo regolamento comunale per i Centri anziani del territorio, infatti, ed il riconoscimento di un contributo di 5000 euro per i lavori di restauro realizzati dalla parrocchia di Santa Maria Maggiore, il voto unanime si è espresso anche sul progetto di rigenerazione urbana che intende sfruttare i fondi europei messi a disposizione del PNRR. I fondi sono stati richiesti in forma associata con i comuni di Supino, capofila, Morolo, Villa Santo Stefano ed Amaseno. In aula, quindi, tutti d’accordo per completare e valorizzare dal punto di vista impiantistico il parcheggio multipiano di recente costruzione, a servizio del centro storico e delimitato dal Largo Don Alvaro Pietrantoni e la strada Provinciale S. Martino. Zona strategica per la presenza di un antico frantoio, l’oratorio e l’ingresso ad un percorso di collegamento verticale, che si articola tramite ascensori alternati a tratti pedonali, che permette di raggiungere agevolmente la parte più alta e più caratteristica del paese, con la piazza di Santa Maria Maggiore dove si svolgono le principali manifestazioni civili e religiose. Il progetto ha lo scopo di completare e raccordare una serie di interventi già realizzati all’interno del parcheggio, per la valorizzazione dello stesso. Questi riguardano: la realizzazione di un impianto di illuminazione a Led e di un impianto antincendio, attualmente mancanti; il completamento della pavimentazione esistente; il rifacimento delle opere di protezione muraria come della segnaletica di indicazione e prescrizione; la protezione del cemento armato dagli agenti corrosivi. Un milione d’euro la spesa prevista.

Informazioni su Lara Celletti 1219 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*