Il Comune di Villa Santo Stefano in alcune aree sfrutterà i fondi del PNRR per la rigenerazione urbana.

Villa Santo Stefano – Anche il Comune di Villa Santo Stefano non vuol lasciarsi sfuggire l’occasione di migliorare la fruibilità di alcune aree sfruttando i fondi del PNRR messi a disposizione per la rigenerazione urbana. Lo farà attraverso un progetto inserito all’interno di una richiesta unica di fondi insieme ai comuni di Supino (capofila), Amaseno, Giuliano di Roma e Morolo, attraverso una convenzione ad hoc che, dopo essere stata approvata dalla giunta, verrà sottoposta alla ratifica del consiglio comunale nella seduta prevista per oggi 16 marzo, alle 19. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è procedere alla manutenzione per il riuso e la rifunzionalizzazione dell’area pubblica lungo viale Marconi, adiacente alla scuola dell’infanzia ed alla sede municipale. Il progetto è finalizzato alla creazione di una terrazza verde pensile con relativi accessi, la quale consentirà una migliore fruibilità dei luoghi, sia per i residenti che per i visitatori e turisti. Va quindi segnalata l’importanza di tale opera pubblica in quanto rispondente a reali esigenze di soddisfacimento di bisogni legati al benessere della popolazione. Gli interventi inseriti nella proposta progettuale riguardano: la rimozione delle alberature esistenti; opere di pulizia e manutenzione dell’area pubblica; la realizzazione di una struttura su due livelli in cemento armato in modo da garantire l’accesso da via S. Antonio; la Realizzazione di comodi accessi alla terrazza stessa da via S.Antonio, uno di sola entrata ed uno di sola uscita, attraverso la realizzazione di rampe in cemento armato con lo scopo di regolarizzare la circolazione del tratto viario del contesto e ricavare al piano sottostante una serie di parcheggi del tipo a raso. Un milione d’euro è la somma prevista nel quadro tecnico-economico dell’opera, che il comune intende ottenere.

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*