POLEMICHE IN CONSIGLIO COMUNALE L’ OPPOSIZIONE ATTACCA

Villa Santo Stefano – Dopo l’ultimo consiglio comunale del 26 maggio scorso, i cui punti sono stati tutti rinviati, tranne l’approvazione del rendiconto 2021, la minoranza di “Obiettivo Villa” solleva pesanti accuse alla maggioranza del sindaco Giovanni Iorio, evocando addirittura l’annullamento della delibera consiliare. <<Anche questa volta la maggioranza l’ha fatta grossa!  – si legge in una nota diffusa dal gruppo consiliare d’opposizione costituito da Maurizio Iorio, Andreina Cipolla e Sergio Massaroni – Nonostante le richieste e violando ripetutamente le normativa e la giurisprudenza in merito ha negato l’accesso tempestivo agli atti a tutti consiglieri,  documenti utili per la discussione nel consiglio comunale convocato per il 26 maggio scorso. Ancor più grave, a seguito della richiesta del rinvio presentato dalla minoranza per aver visto leso il diritto di conoscenza delle tematiche oggetto del consiglio stesso, la maggioranza ha ritenuto opportuno approvare il rendiconto  di gestione dell’esercizio finanziario 2021, nonostante a nostro avviso presenta alcuni capitoli di bilancio  non del tutto chiari e  trasparenti. Tale atteggiamento evidenzia in modo inequivocabile che queste modalità di governo della cosa pubblica non prevedono il confronto, la possibilità di dialogo costruttivo ignorando norme e leggi costantemente, come se questo Comune non fosse  annesso alla Repubblica Italiana, agendo talvolta in modo arbitrario e con pochissima consapevolezza delle normative vigenti. La negligenza della maggioranza sulle questioni burocratiche si riversa inevitabilmente sulla gestione del territorio comunale, servizi inclusi! Sembrerebbe retorico nuovamente segnalare l’abbandono in primis del centro storico, estendendosi su tutto il  territorio del nostro piccolo comune, ma è chiaramente evidente, lo stato di abbandono su tutti i fronti>>.

Informazioni su Lara Celletti 1215 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*