PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE IL 13 GIUGNO

Villa Santo Stefano – Si terrà il prossimo lunedì 13 giugno la riunione di consiglio comunale per discutere dei punti che erano stati rinviati all’unanimità nel corso della seduta dello scorso 26 maggio. Tranne il rendiconto di gestione 2021, approvato, invece, dalla maggioranza scatenando così le accese polemiche dell’opposizione di “Obiettivo Villa” capeggiata dall’ex sindaco Maurizio Iorio. Visto che ad essere contestata era la mancanza della disponibilità degli atti per prepararsi al consiglio, questa volta nell’avviso di convocazione, il sindaco Giovanni Iorio ha ben evidenziato che tutti i documenti relativi ai punti in ordine del giorno del prossimo consiglio, in particolare il Bilancio di previsione, sono a completa disposizione della minoranza che potrà anche fare specifiche richieste per ottenerne copia agli uffici di riferimento. Andiamo allora a vedere su quali argomenti si dovranno fronteggiare le parti nel consiglio del prossimo 13 giugno. Si comincerà con l’approvazione del programma triennale LLPP 2022-24, dell’elenco annuale 2022 delle opere pubbliche e del programma biennale degli acquisti di forniture e servizi 2022-23. A seguire: la verifica quantità e qualità delle aree da destinarsi a residenza, attività produttive e terziarie; il piano delle alienazioni e valorizzazione immobiliari per il triennio 2022-24; approvazione delle aliquote e detrazioni IMU e addizionale IRPEF per il 2022; discussione e deliberazione del Documento Unico di Programmazione 2022-24; approvazione del Bilancio di Previsione dell’esercizio finanziario 2022-24. Un consiglio che si preannuncia rovente, vista la recente nota diffusa dalla minoranza sulla presunta illegittimità del precedente consiglio del 26 maggio, dove sarebbe stato approvato solo il consuntivo 2021 senza dare ai consiglieri d’opposizione la possibilità di potersi documentare adeguatamente prima della discussione in aula.

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*