Bandito il concorso per la realizzazione del marchio De. Co. Denominazione Comunale

Castro dei Volsci – Pubblicato sul sito istituzionale l’avviso del concorso di idee per la creazione del logo DE.CO del Comune di Castro dei Volsci. Stiamo parlando del marchio commerciale approvato dalla massima assise civica su impulso del vicesindaco Roberto Peronti, allo scopo di tutelare e valorizzare le peculiarità del territorio. Dopo il regolamento De.Co (denominazione comunale), adesso tocca al logo, che servirà a dare concretezza ai beni materiali ed immateriali che contraddistinguono la cittadina, potendo tener conto delle sue caratteristiche orografiche, dei percorsi storici, della cultura e dei piatti locali tradizionali come delle sue bellezze naturali. Ebbene ora spazio ai cittadini, da soli od in gruppo, alle scuole, agli ordini professionali, per la creazione del logo del marchio castrese di qualità che dovrà riportare la denominazione “Certificazione De.Co” e rispettare alcune caratteristiche: evidenziare un pittogramma identificativo del Comune che dovrà essere unico, distintivo, simbolico e caratterizzante; essere facilmente memorizzabile, realizzando la massima coesione possibile tra grafica, simboli e parole; garantire efficacia sia a colori che in bianco e nero; essere ridotto o ingrandito senza perdere forza comunicativa; essere riproducibile con la medesima efficacia su tutti i media. Ci sarà tempo fino al prossimo 31 agosto per presentarlo, in plico chiuso contenente due buste: una recante la proposta progettuale e l’altra con i dati anagrafici. Sarà un’apposita commissione, costituita dall’arch.Sergio Palombi, il dott. Ernesto Migliori e l’ing.Corrado Ferracci, a valutare in maniera anonima gli elaborati e decretare l’eventuale vincitore al quale verrà riconosciuto un premio di 400 euro. Castro dei Volsci, quindi, si dota di un altro strumento per promuovere le sue peculiarità ed aumentare così la sua attrattività in ottica di un sinergico e crescente sviluppo turistico.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 568 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*