CONTROLLI A TAPPETO DA PARTE DEI CARABINIERI DI AMASENO

Ieri in primo pomeriggio la quiete sorniona del centro storico col caldo di giugno è stata spezzata da una potente operazione del carabinieri della locale stazione. Sotto gli occhi di tutti i residenti è stato portato via un cittadino albanese da una casa sita vicino la splendida collegiata gotica di Santa Maria. Sembra, dai racconti dei presenti sgomenti, che al momento dei fatti abbia anche opposto resistenza alle esortazione dei CC ma poi i carabinieri hanno avuto la meglio. Ora il giovane si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Tale operazione fa parte di un accurato controllo del terroritirio messo in essere dai militari della benemerita per garantire ordine e sicurezza.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 527 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*