Giuliano di Roma la zona capannoni Marini è stata completamente bonificata

Giuliano di Roma – Adesso finalmente i residenti della contrada Le Prata-Valvazzata sono davvero più sereni, perché di fatto si è proceduto alla completa bonifica dell’amianto presente sui capannoni ex Marini. Un problema annoso per il quale molti cittadini avevano perso il sonno per il timore dei problemi di salute che l’eternit delle coperture di quelle grosse strutture avrebbe potuto causare. Perché gli anni passavano senza che si arrivasse ad una soluzione. Ebbene, adesso, sui tetti dei sette capannoni della zona, che occupano una superficie di ben 18.000 mq, grazie ad un accordo tra i proprietari e la società Sun Prime che si occupa di energie rinnovabili, ed alla mediazione dell’amministrazione comunale, saranno installati dei pannelli fotovoltaici che serviranno a produrre energia pulita, senza più problemi e preoccupazione da parte di residenti, finora letteralmente terrorizzati dall’enorme quantitativo di eternit presente sui capannoni. Non più un solo centimetro quadrato di eternit è rimasto nell’area, tutto incapsulato e rimosso nella massima sicurezza secondo le norme in vigore per lo smaltimento di questo insidioso materiale. Hanno lavorato egregiamente gli operai incaricati dalla ditta che ora, dopo aver sistemato le coperture metalliche, stanno procedendo alla predisposizione degli allacci per il funzionamento dei pannelli fotovoltaici. Una grossa soddisfazione per l’assessore all’ambiente Luigi Mastrogiacomo, referente di zona, come di tutta l’amministrazione del sindaco Adriano Lampazzi, che ha ereditato il problema, continuando sulla strada già intrapresa dalla precedente amministrazione Antonetti, da subito attiva per la sua risoluzione. Dopo tanti contatti, segnalazioni, ordinanze di rimozione, rivolti ai proprietari, da parte del Comune, finalmente la svolta per il sito, una svolta green con un campo fotovoltaico da 1 Megawatt. Per buona pace di tutti.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 575 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*