PIÙ PARCHEGGI ROSA IN ATTESA DELLA CICOGNA

Villa Santo Stefano – Il comune di Villa Santo Stefano potenzia i parcheggi rosa nelle zone più centrali del paese. L’intenzione è quella di mettere a disposizione delle donne in dolce attesa ma anche alle mamme ed ai papà con bambini fino a due anni, alcuni posti riservati alla sosta dell’auto, per facilitarne i movimenti. Ebbene, la giunta guidata dal sindaco Giovanni Iorio, ha deciso proprio in questi giorni di potenziare questi aree riservate, di aumentare le strisce rosa sul territorio, soprattutto in piazza Umberto I ed in piazza Cardinale Domenico Iorio. E’ stato disposto, infatti, che nei centri abitati del comune siano riservati spazi alla sosta, a carattere permanente, dei veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni, muniti di contrassegno speciale, denominato “permesso rosa”. Al contempo è stato dato indirizzo di istituire gli stalli di sosta riservati ai titolari di “permesso rosa” individuandoli all’interno del centro abitato. Sarà il responsabile dell’Ufficio di Polizia municipale a dare attuazione alla scelta politica dell’amministrazione Iorio, pensando anche a gestire le richieste per la concessione dei permessi rosa. Risale a qualche anno fa, al 2014 per l’esattezza, l’istituzione a Villa Santo Stefano del primo parcheggio rosa dedicato alle donne in gravidanza. E’ situato nella centralissima piazza Umberto I, di fronte la Farmacia e vicino l’ufficio postale, dove saltano subito agli occhi quelle strisce rosa che delimitano lo spazio riservato alle donne che aspettano un bambino. Villa Santo Stefano è stato uno dei primi comuni a volere fortemente questa innovazione ed ora il suo potenziamento lo rende ancora una volta meritevole di spiccata sensibilità nei confronti di chi va protetto. Un segnale ed una forma in più di rispetto verso le donne.

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 575 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*