REGOLE PER UN’ESTATE SERENA

Villa Santo Stefano – Luglio comincia nel segno delle ordinanze per il comune di Villa Santo Stefano. Ben sette i provvedimenti di tal genere emessi dal sindaco Giovanni Iorio e dal Responsabile della Polizia municipale per disciplinare altrettante tematiche che riguardano i comportamenti di cittadini e visitatori. La prima ordinanza, la n.17, pubblicata sull’albo pretorio il 5 luglio, riguarda il divieto di sosta e di accesso in largo Gorizia e nel centro storico a tutti i veicoli,  per sabato 16 luglio in occasione del percorso enogastronomico “Gusta Villa”. La n.18 del 3 luglio interessa la regolamentazione temporanea della sosta e del transito veicolare in piazza Umberto I, nei giorni 15-23-29 luglio per consentire lo svolgimento di manifestazioni culturali e sportive. Per garantire la pubblica incolumità, l’ordinanza n.19, poi, impone lo sgombero cautelativo di un immobile in località Macchioni interessato da un incendio, fino al ripristino della sua agibilità. Ancora, l’ordinanza n.20 riguardante il traffico veicolare in piazza Umberto I, è stata emessa per consentire lo svolgimento della campagna di donazione Avis già realizzata lo scorso 8 luglio. Vietati, invece, nei giorni 22 e 23 luglio, la sosta ed il transito in largo Padre Lombardi per manifestazioni sportive, secondo l’ordinanza n.21. Il 7 e l’11 agosto prossimi, invece, l’ordinanza n.22 vieta sosta e transito su Largo Martiri del Risorgimento (rientranza di piazza Umberto I) in occasione della serata “Poesie e versi in Libertà” e del concerto della Banda musicale, rispettivamente. L’ordinanza n.23 del 6 luglio, infine, emessa direttamente dal primo cittadino riguarda una serie di prescrizioni e divieti per contrastare il fenomeni degli incendi boschivi. Fino al prossimo 30 settembre, in sintesi, è vietato qualunque fuoco nelle campagne, come la sosta con veicoli catalitici in luoghi sterrati e gettare qualunque oggetto che possa innescare incendi.

Informazioni su Lara Celletti 1217 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*