SONO APERTE LE ISCRIZIONI ALL’ASILO NIDO LA CHIOCCIA DI CASTRO FINO AL 26 AGOSTO

Castro dei Volsci – E’ sicuramente uno dei fiori all’occhiello del paese, apprezzato e ben gestito, un vanto per la precedente amministrazione del sindaco Massimo Lombardi che ha promosso la sua realizzazione ed inaugurato, ma anche per quella dell’attuale sindaco Leonardo Ambrosi che ne ha preso l’eredità e ne cura la valorizzazione. Stiamo parlando dell’asilo nido “La Chioccia”, sistemato nei locali comunali di una ex scuola in località stazione ed egregiamente gestito dalla cooperativa Archè. Una struttura a disposizione delle mamme e delle famiglie non solo di Castro dei Volsci, ma anche di Pofi, praticamente a confine, che da una decina d’anni funziona in maniera impeccabile, ricevendo consensi dai genitori dei piccoli che vengono affidati alle cure ed alle attenzioni degli operatori. Ebbene, attraverso un pubblico avviso del comune, curato dal sindaco Leonardo Ambrosi e dall’assessore ai Servizi Sociali Germana Mantua, è stato comunicato che fino al prossimo 26 agosto sarà possibile presentare le domande di ammissione al servizio di Asilo Nido Comunale “La Chioccia” per l’anno educativo 2022-2023. Solo ed esclusivamente le domande pervenute in tale periodo verranno prese in considerazione per stilare la graduatoria degli ammessi ed un’eventuale lista di attesa. Le domande redatte unicamente su apposito modello da scaricare dal sito istituzionale, dall’Albo on line o ritirare presso l’Ufficio Servizi Sociali, possono essere presentate:   a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune; per PEC all’indirizzo: pec@pec.comune.castrodeivolsci.fr.it; all’indirizzo email: ufficioprotocollo@comune.castrodeivolsci.fr.it.  La domanda deve essere corredata da: attestazione ISEE in corso di validità ; fotocopia documento di identità in corso di validità; relazione della ASL competente o di analoga struttura pubblica solo per i bambini affetti da minorazioni (allegata in modo riservato o in busta chiusa).

Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 615 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*