FERVONO I PREPARATIVI PER SAN MARTINO A VILLA SANTO STEFANO: BONTÀ TIPICHE E VINO NOVELLO

Per il prossimo 12 novembre a villa Santo Stefano il comune organizza un favolo percorso gastronomico per San Martino

Villa Santo Stefano – Fervono i preparativi per una delle feste più frizzanti che caratterizzano e celebrano l’arrivo della stagione autunnale a Villa Santo Stefano. Un trionfo di colori e di sapori che esalteranno le bellezze dell’antico borgo medievale scelto come suggestiva location di una delle feste più attese dell’anno, entrata ormai a far parte della tradizione santostefanese. Stiamo parlando della Festa di San Martino con i suoi sapori d’autunno che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Iorio sta organizzando per la serata di sabato 12 novembre grazie anche al contributo ed al patrocinio del settore turismo e cultura della Regione Lazio. Il centro storico si animerà con la presenza di tantissimi stand dove poter gustare dell’ottimo vino locale novello insieme ad una ricchissima offerta di prodotti e piatti tipici che appartengono alla tradizione culinaria di Villa Santo Stefano. Primi piatti, secondi ma anche tantissimi dolci e frutta secca, le immancabili caldarroste col vino novello, vere tentazioni capaci di deliziare tutti i palati, anche quelli più esigenti e raffinati. Il percorso enogastronomico che celebra l’autunno santostefanese prenderà il via alle 19,30, quando l’apertura delle postazioni di cucina daranno il benvenuto a tutti i partecipanti. L’atmosfera sarà delle più accoglienti ed incantevoli, tra cortesia degli organizzatori e suggestioni dei vicoli antichi. Il tutto accompagnato da musica di strada. Sebbene l’omaggio più grande, punto centrale della kermesse, sarà il vino nuovo, ormai pronto per l’assaggio. Dopo due anni di stop alle feste pubbliche, quelle che animano un luogo, specialmente un piccolo borgo che così ha l’occasione di mettere in vetrina le sue bellezze, la kermesse ispirata a San Martino è davvero attesa tanto da volerla promuovere con largo anticipo.

Dopo due anni di stop alle feste pubbliche, quelle che animano un luogo, specialmente un piccolo borgo che così ha l’occasione di mettere in vetrina le sue bellezze, la kermesse ispirata a San Martino sarà per l'assaggio del vino nuovo
Lara Celletti
Informazioni su Lara Celletti 684 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*