PICCOLE MIGLIORIE PER IL DECORO URBANO: UN VIVAIO REGALA PIANTE PER ABBELLIRE IL PAESE

Gianni Zomparelli ci racconta questa meravigliosa iniziativa

Amaseno – Spesso è dai piccoli gesti che nascono grandi cose. Ne è convinto il neo consigliere Gianni Zomparelli che ha ricevuto dal sindaco Ernesto Gerardi diverse deleghe, tra cui quella al decoro urbano. Un’attestazione di fiducia che il consigliere alla sua prima esperienza amministrativa non vuole deludere, in virtù anche e soprattutto del mandato affidatogli dagli elettori che lo scorso maggio hanno votato per il cambiamento. “Torneremo a fare di Amaseno la Perla della Ciociaria” era stato il motto della lista vincente durante la campagna elettorale. Ora, però, dalle parole bisogna passare ai fatti. Troppo presto per dare un giudizio ma quel che è innegabile è l’impegno mostrato da subito dal consigliere Zomparelli. Impegnato da subito nei sopralluoghi agli spazi pubblici, al centro storico, in prima persona si è letteralmente rimboccato le maniche per dare al bellissimo paese custode del sangue di San Lorenzo, il giusto decoro. Dopo aver provveduto alla sistemazione di diversi siti,  tra cui la fontana della Stelletta, la sua ultima iniziativa ha visto la sistemazione di piante ornamentali e fiori nelle varie aiuole e nei vasi artistici che dal palazzo municipale introducono nella piazza XI Febbraio, proprio sotto la Collegiata gotico-cistercense di Santa Maria. La sua idea ha trovato l’inattesa collaborazione di un vivaio del posto che ha voluto donare al comune le piantine di fiori “il quinto polo ingrosso piante”. <Abbiamo cominciato con tanti piccoli gesti ma importanti – le parole di Zomparelli – Vogliamo far rifiorire il nostro paese ed ho pensato di abbellire lo spazio pubblico a cominciare dall’area davanti al comune, perché lo ritengo un biglietto da visita per chi raggiunge il municipio. Ringrazio la nostra concittadina che ha voluto donarci i fiori. Mi ero recato da lei per acquistarli ma ha voluto donarli al paese>.

Informazioni su Lara Celletti 1139 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*