L’EVENTO GASTRONOMICO PIÙ ATTESO: GUSTA VILLA

Villa Santo Stefano – Fervono i preparativi per uno degli appuntamenti più “gustosi” e più attesi dell’estate santostefanese. Stiamo parlando della manifestazione “Gusta Villa”, una passeggiata enogastronomica giunta alla sua terza edizione che animerà l’intero borgo il prossimo sabato 15 luglio. Un’occasione per far ammirare le tante bellezze artistiche ed architettoniche del centro storico di Villa Santo Stefano, a cominciare dalla suggestiva Torre di Metabo, re dei Volsci e padre dell’amazzone Camilla, le cui gesta sono immortalate nei versi dell’Eneide. Dalla piazza principale del paese, passando proprio sotto la Torre di Metabo, il visitatore verrà catapultato nell’incanto dei vicoli dell’antico borgo medievale, che faranno da cornice ad un percorso dei profumi e del gusto dei piatti tipici della cucina santostefanese. Negli angoli più suggestivi del centro storico saranno sistemate le postazioni enogastroniche curate da aziende ed associazioni del territorio, che offriranno piatti e prodotti locali capaci di soddisfare anche i palati più raffinati ed esigenti. Immancabili le tradizionali minestre di pane con legumi e verdure, lo spezzatino di bufalo locale, le mozzarelle di latte di bufala della valle dell’Amaseno, formaggi freschi, salsicce, capra, come dolci di ogni tipo ed ottimo vino. Ad allietare la serata ci penseranno i Sambarato, gruppo itinerante che marcerà per i vicoli a ritmo di samba. Dalle 22 e 30 invece su largo Gorizia si esibiranno gli Ica brother. La piazzetta belvedere, infine, sarà a disposizione dei bambini con spettacoli di magia e zucchero filato. Ad organizzare la Kermesse gastronomica, in collaborazione con l’amministrazione comunale del sindaco Giovanni Iorio,  è il comitato festeggiamenti “La Panarda”, che nasce per celebrare gli appuntamenti ed i rituali civili che ruotano intorno alla festa del compatrono San Rocco. Marco Bravo

Informazioni su Marco Bravo 202 Articoli
Nato a Napoli nel ha frequentato il liceo scientifico Tito Lucrezio Caro. Laureato in economia e commercio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*