CECAPRETI E BUFALETTA 43ESIMA EDIZIONE ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE IL 5 AGOSTO A VILLA SANTO STEFANO

AD ORGANIZZARE L'EVENTO LA PRO LOCO

Lo spezzatino di bufalo allevato nella valle dell’Amaseno è ormai un pilastro della gastronomia ciociara mentre i cecapreti sono tanto noti quanto ineguagliabili. Ecco perché non bisogna mancare all’appuntamento con il gusto genuino dei sapori nostrani per trascorrere una lieta serata in un incantevole borgo antico. Sarà un evento straordinario dal richiamo turistico altissimo grazie anche alla location: la storica torre detta di Metabo padre di Camilla Regina dei Volsci la cui storia viene narrata dal poeta latino Virgilio nell’XI libro dell’Eneide. Arrivata alla sua 43esima replica di gusto e sapienza gastronomica la sagra è diventata uno degli appuntamenti più attesi della stagione estiva in Ciociara, curata dalla pro loco di Villa regala anche un ricco programma di musica ed intrattenimento. Ci piace dire che è meraviglioso assistere ai preparativi il pomeriggio che precede l’apertura degli stand. Vedere di persona le fasi della preparazione delle pietanze e la cura con cui gli esperti si dedicano a preparazione e cottura è un vero e proprio viaggio alla scoperta di storia e tradizione della gastronomia storica della zona.

“Sabato 5 agosto a Villa S. Stefano, in prov. di Frosinone, si svolgerà la tradizionale sagra dei cecapreti, detti anche “strozzapreti”. Uno dei più antichi e tradizionali piatti locali degustati con uno squisito spezzatino di bufaletta proveniente dalla valle dell’Amaseno. – come si leggevsul lancio dell’invito –
L’evento è organizzato dalla Pro Loco locale in collaborazione con il Comune di Villa S. Stefano e con il Patrocinio e contributo dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio. La manifestazione si svolgerà all’insegna della riscoperta delle tradizioni culinarie antiche, proprie della Ciociaria, ma soprattutto del paese ciociaro. Come ogni anno nello scenario di Piazza Umberto I, contornato da un bellissimo panorama che si affaccia sulla Valle dell’Amaseno, viene fatta rivivere un’atmosfera che ci riporta lontano nel tempo, quando alla popolazione, che durante la prima settimana di agosto amava passare le serate all’aperto, veniva offerto un piatto di cecapreti. Ogni edizione della sagra dei cecapreti, richiama una moltitudine di persone, turisti ed appassionati gastronomi”.

Informazioni su Lara Celletti 960 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*