Castro dei Volsci: continua senza sosta il dibattito opposizione maggioranza

La parola al capo gruppo Luciano Lancorai

Castro dei Volsci – Continua a far sentire la sua voce l’opposizione consiliare di “Amiamo Castro” attraverso il suo capogruppo Luciano Lancorai. Questa volta, ad essere criticato da parte della minoranza è il modo di gestire lo sviluppo commerciale ed urbanistico di una delle contrade più frequentate del paese, Madonna del Piano. <<Tra le tante cose da dire, una menzione particolare va al centro di Madonna del Piano, che versa in degrado irreversibile e completamente abbandonata – le parole di Lancorai – Nonostante sia il centro che produce il maggior gettito per le casse comunali con il contributo delle varie attività commerciati, e nonostante presso il centro più popoloso siano stati eletti sia il sindaco che due consiglieri, non ci sono tracce di interventi o risorse destinate a migliorarne l’aspetto, dove il degrado e l’abbandono, innegabile, sono evidenti e sotto gli occhi di tutti. AI di là delle dichiarazioni di amore, false, di qualche rappresentante, è stato emblematico ed indicativo delle reali intenzioni della maggioranza, la mozione presentata dal mio gruppo consiliare, al Documento Unico di Programmazione (DUP), con cui abbiamo chiesto di valutare il rifacimento della piazza antistante la chiesa di Madonna del Piano, che a breve vedrà l’inizio dei lavori di ricostruzione. Per fare in modo che alla fine dei lavori che dureranno circa due anni, anche la piazza si presenti all’altezza dell’opera che verrà eseguita, fornendo ai cittadini un luogo di aggregazione e ritrovo come è sempre stata negli anni passati. La maggioranza, con precise indicazioni del Sindaco Ambrosi, ha votato contro la mozione, per mero negazionismo, riconoscendo così che loro non ci avevano pensato ma non potevano permettersi di avallare un input venuto dalla minoranza, con grave danno a carico dei residenti della popolosa frazione>

Informazioni su Lara Celletti 1101 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*