RIFIUTI E DECORO URBANO OBIETTIVO FONDAMENTALE DEL COMUNE STEFANESE

Il comune incrementa il servizio di raccolta differenziata a Villa Santo Stefano

Villa Santo Stefano – Il comune di Villa Santo Stefano incrementa il servizio di raccolta differenziata e punta a raggiungere in breve tempo la soglia del 65%, obiettivo richiesto dalla regione Lazio. La giunta guidata dal sindaco Giovanni Iorio, infatti, ha dato il via libera all’implementazione di un progetto già approvato lo scorso giugno e predisposto dall’Ufficio Tecnico riguardante appunto l’effettuazione della raccolta differenziata ed il miglioramento del decoro urbano. In pratica si è inteso potenziare il servizio utilizzando il personale già in carico presso l’ente, ottimizzando le funzioni e la logistica dello stesso attraverso una sua riorganizzazione. Obiettivo del progetto è ottenere la riduzione dei rifiuti prodotti ed incrementare la raccolta differenziata. Il piano prevede che attraverso l’impegno e la sensibilizzazione nell’effettuare la raccolta differenziata si possano intercettare ancora molti dei rifiuti riciclabili attualmente non recuperati. Il progetto permetterà anche una riduzione dei costi di smaltimento in discarica, sebbene si registrerà un incremento delle spese complessive del servizio. Inoltre si prevede di migliorare ulteriormente l’aspetto del paese a servizio dei cittadini predisponendo nuovi contenitori stradali capaci di fornire informazioni sulla raccolta dei rifiuti, oltre che potenziare il decoro del paese. Si tratta di arredi urbani di nuova concezione, gradevoli dal punto di vista estetico ed in grado di ‘dialogare’ con chi li utilizza, attraverso l’installazione di pannelli capaci di veicolare messaggi. Il ‘Progetto Decoro Urbano’, in sintesi, ha l’obiettivo di rendere ancora più vivibile e accogliente il paese, cercando di salvaguardarne lo splendido aspetto che l’ha resa importante e offrendo la possibilità ai cittadini di informarsi costantemente sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti.

Informazioni su Lara Celletti 960 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Attualmente presso l'IIS Ceccano FR tiene un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*