CONSIGLIO COMUNALE IL PROSSIMO 28 DICEMBRE: TRA I PUNTI COMUNICAZIONI DEL SINDACO E DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE

Nella sede comunale il 28 dicembre si terrà l'assise pubblica

Torna a riunirsi il consiglio comunale nella sua ultima assise dell’anno, un anno che ha visto l’avvicendamento al governo del paese di quelle che, fino ad allora, erano le compagini di maggioranza e di minoranza. Scalzato l’ex sindaco Antonio Como che, però, dallo scorso maggio si presenta in aula sempre molto agguerrito per un’incalzante opposizione insieme ai suoi colleghi di lista. Non si è mai scomposto, però, il neo sindaco Ernesto Gerardi che, anzi, in aula si è sempre mostrato attento alle richieste dell’opposizione. Dicevamo che il consiglio comunale per il prossimo 28 dicembre presso la sede comunale di viale Umberto I. A partire dalle 12:00 si affronteranno in aula ben sette punti in ordine del giorno. Si comincerà con alcune comunicazioni del sindaco ai consiglieri ed ai cittadini presenti. Al secondo punto in odg, come da consuetudine ormai, si procederà all’approvazione dei verbali della seduta precedente. Qualche disaccordo potrebbe venir fuori dal momento che nell’ultimo consiglio comunale era stata contestata la procedura di surroga del consigliere d’opposizione Antonello Capua, subentrato alla dottoressa Maria Teresa Tombolillo. Si entrerà sicuramente nel vivo della discussione con i punti successivi, a cominciare dalla ratifica della delibera di giunta del 29 novembre scorso circa la variazione generale al bilancio di esercizio 2023-2024-2025. Successivamente si voterà la conferma delle aliquote dell’addizionale comunale all’Irpef per il 2024, quindi le aliquote e le detrazioni Imu sempre per il prossimo anno. Al sesto punto in scaletta si procederà all’approvazione del programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2024/2025, di quello triennale 2024/2026 e di quello annuale del 2024. Per finire, si voterà il Documento Unico di Programmazione  per il periodo 2024/2026.

Informazioni su Lara Celletti 1194 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*