CONSIGLIO COMUNALE A CASTRO DEI VOLSCI IL 28 DICEMBRE CON SETTE PUNTI ALL’ODG

Consiglio comunale straordinario

Castro dei Volsci – Il sindaco Leonardo Ambrosi ha convocato per giovedì 28 dicembre il consiglio comunale, alle ore 15:00 in sessione straordinaria per la discussione e l’approvazione di ben sette punti in ordine del giorno. Un consiglio importante, dove oltre a votare su documenti che l’ente deve approvare entro il 31 dicembre, i consiglieri sono chiamati ad esprimere il proprio parere sulla decisione di spostare il 72^ stormo dell’Aeronautica militare e della scuola elicotteristi dall’Aeroporto “Moscardini” di Frosinone a quello di Viterbo. Dopo l’approvazione dei verbali delle due sedute precedenti, infatti, i consiglieri tutti, di maggioranza e di opposizione, saranno chiamati ad esprimere il proprio parere sulla mozione che prevede l’annullamento del decreto di trasferimento già in essere nel 2020 e voluto dall’allora Ministro della Difesa del primo governo Conte, on. Guerrini. Mozione già approvata dai consigli comunali di molti altri comuni della nostra provincia, come espressamente richiesto dal Presidente della Provincia e dal consiglio provinciale che l’ha promossa al fine di evitare quello che viene definito non solo un danno di immagine per il territorio ma anche una grave perdita socio-economico visto l’indotto che ruota attorno alla scuola elicotteristi di Frosinone. Giovedì, quindi, anche Castro dei Volsci darà la sua risposta, attraverso la massima assise civica, alla delicata questione che rischia di creare nuovi scompensi sul territorio se non risolta favorevolmente. Si proseguirà poi con la ratifica di due variazione al bilancio di previsione 2023-2025 già approvate dalla giunta Ambrosi nel mese di novembre. Quindi si passerà alla votazione sulla conferma dell’aliquota Imu e di quella dell’addizionale comunale all’Irpef. A chiudere il consiglio, la decisione dello scioglimento della convenzione del servizio di segreteria con il comune di Pofi.

Informazioni su Lara Celletti 1098 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*