PROVINCIALE CHIUSA DA PIÙ DI 10 ANNI FORSE LA SVOLTA

Chiusa da troppi anni

Villa Santo Stefano – Finalmente è stato trovato il modo per mettere le opere a gara, così che possano essere presto affidati ad una ditta, e realizzati, i lavori che restituiranno ai cittadini una delle arterie principali che collegano il paesead Amaseno ed alpontino. Stiamo parlando dei lavori di intervento di ripristino della viabilità e messa in sicurezza della Strada Provinciale n.88 “Villa Santo Stefano-Amaseno” al km 1,900. Strada chiusa al transito ormai da un decennio a causa di un fenomeno franoso che ne ha compromesso la stabilità e funzionalità. Ebbene dopo la lunga odissea del sindaco Giovanni Iorio e della sua amministrazione alla ricerca di soluzioni all’emergenza e, soprattutto dei fondi necessari per il ripristino della strada, da oltre un anno sono le lungaggini burocratiche a rallentare i lavori. I soldi ci sono, li ha dati la Regione per quasi un milione di euro, sebbene in più trance, già da settembre 2022. Anche il progetto definitivo era pronto da tempo. Dopo il placet della conferenza dei servizi ricevuto agli inizi novembre, però, la giunta guidata dal sindaco Giovanni Iorio si è dovuta mettere alla ricerca dell’ente capace di indire la gara, non essendo il comune santostefanese abilitato al livello necessario per espletarla. Richiesta perciò la possibilità di far indire la gara alla centrale unica di committenza di Giuliano di Roma, cui anche il comune di Villa aderisce. Diniego anche qua, sempre per mancanza dei requisiti di legge. Così, in ultimo, la giunta si è riunita il 28 dicembre scorso per approvare l’atto di indirizzo e l’autorizzazione al Responsabile del Servizio Tecnico per l’espletamento delle procedure di appalto da parte del comune di Giuliano di Roma, con relativa presa d’atto del disciplinare contenente le modalità di espletamento del servizio. Adesso, quindi, si attende l’esito della gara e l’affidamento dei lavori. Entro la primavera prossima si prevede che la provinciale possa essere riaperta.

Informazioni su Lara Celletti 1098 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*